In questa guida spieghiamo come bloccare un cellulare perso.

In caso di cellulare perso, la prima cosa da fare è trovare la scatola originale del dispositivo in modo da individuare il codice IMEI. Il codice IMEI è un codice che identifica il dispositivo quando accedere alla rete e normalmente si trova sul lato della scatola. Si tratta di un dato importante, tramite questo è infatti possibile bloccare il dispositivo, in modo che non possa essere utilizzato da chi lo trova.

Una volta individuato questo codice è possibile procedere con la richiesta al proprio operatore. In questa guida prendiamo come esempio Telecom, l’operatore più utilizzato, ma la procedura è molto simile per tutti gli operatori.

Nel caso di Telecom, per prima cosa bisogna scaricare questo modulo disponibile su Documentiutili.com. Una volta compilato in tutte le sue parti come richiesto, si dovrà inviarlo con in allegato il documento di identità del sottoscrittore all’indirizzo Telecom – Servizio Clienti – Casella Postale 500 – 88911 Crotone.

Si tratta di un documento piuttosto semplice da compilare, bisogna inserire i propri dati e le informazioni relative al dispositivo da bloccare. Come detto in precedenza, anche gli altri operatori prevedono una procedura simile, il consiglio è quindi quello di controllare sul sito ufficiale.

Una volta che il blocco è stato effettuato, il dispositivo non potrà più essere utilizzato. Questo è importante da sapere, prima di richiedere il blocco è infatti importante essere sicuri di non potere più ritrovare il proprio dispositivo.