Il furto delle password mediante software pericolosi non è un problema da trascurare. Per rimediare a questo triste e frequente fenomeno viene in aiuto KeyScrambler, un semplice e potente programma gratuito molto efficace.

La sicurezza informatica sta facendo passi da gigante negli ultimi anni a questa parte, come ho illustrato in un precedente articolo basato sui consigli per gestire la sicurezza del proprio pc. I sistemi bancari online, le piattaforme di pagamento mediante carta di credito e dove in generale circola denaro, come paypal o moneybookers, adottanosistemi di protezione decisamente invalicabili, basati sulla criptazione AES a 256 bit (Advanced Encryption Standard).

In cosa consiste la connessione crittografata. La comprensione di questo metodo di sicurezza è molto semplice, in pratica consiste nel criptare ogni dato sensibile, come lo sono le password, al fine di sfuggire a programmi gestiti da cracker allo scopo di carpirle.

Uno degli obiettivi dei cracker è proprio quello di impossessarsi delle password di accesso all’internet banking, a paypal, ai social network come facebook. Ma se tutti questi canali sono protetti da crittografia AES, come fanno spesso a conoscere questi dati? Il problema non sta nella sicurezza di questi siti, poichè il furto digitale avviene direttamente nei nostri computer.

Non crediamo che sia possibile decodificare le password criptate a 256 bit, poichè richiederebbe una tecnologia probabilmente non ancora inventata. I cracker agiscono operando nei pc, usando un tipo particolare di virus, uno dei più pericolosi malware in circolazione: il keylogger.

Il keylogger è in grado di eludere anche i più potenti antivirus commerciali, nonchè di passare le difese dei più prestanti firewall, infettando il sistema operativo in maniera estesa e silenziosa. Una volta annidato in Windows, questo insidioso virusmemorizza nel database del criminale informatico che lo gestisce, tutti i dati che noi digitiamo attraverso la nostra tastiera. Questo significa, molto semplicemente, che indipendentemente dalla protezione adottata dal sito che gestisce il nostro conto corrente bancario online, il keylogger è capace di registrare ogni nostra attività con il computer, rubando qualsiasi dato noi inseriamo nel pc, sia mediante documenti salvati nel disco fisso sia trasmesso online.

In pochi minuti, tutti i nostri dati, username e password di accesso a paypal, al banco posta, la parola segreta per entrare nell’account della postepay, insomma ogni nostro login personale, non è conosciuto solo da noi. Tutti gli attacchi alle banche sono per lo più organizzati in questo modo, partendo come sorgente il sistema operativo del malcapitato di turno.

Per rimediare a questo angoscioso scenario, alcuni esperti hanno ideato un semplicissimo ma molto potente software di sicurezza che agisce esclusivamente contro i keylogger: KeyScrambler. Rilasciato sia con licenza gratuita che shareware commerciale, questo efficace strumento protegge dai malware criptando ogni dato che noi digitiamo con la tastiera come in un contesto AES (anche se effettivamente non avviene un livello tale di criptatura). I keylogger presenti nel registro di sistema verranno sempre in contatto con i dati che noi digitiamo ma non saranno in grado di leggerli, poichè riceveranno solo valori privi di significato.

Anche se KeyScrambler non è stato provato con tutti i malware esistenti al mondo, tuttavia è in grado di lavorare con quelli più diffusi, garantendo una protezione molto elevata senza intaccare il normale funzionamento del pc. Il software funziona solamente con Firefox ed Internet Explorer, ha il pannello di controllo in inglese e non necessita di particolari configurazioni per funzionare correttamente. Saremo avvertiti che è attivo grazie alla presenza di una piccola lettere K di colore rosso, situata nella parte inferiore a destra del monitor.

KeyScrambler si installa e disinstalla senza creare problemi e lavora silenzionamente in background senza entrare in conflitto con l’antivirus operativo o altri programmi esistenti. Affinchè funzioni occorre avviare la macchina una volta che è installato.