Con N-Track Studio, programma shareware disponibile sia in inglese che in italiano potete imparare i rudimenti e diventare provetti DJ da casa.

Potete scaricarlo dal sito ufficiale e una volta completata l’installazione, il software si gestisce in maniera piuttosto semplice. Fornito di una piccola sezione di tutorial, esso vi permette subito di prendere confidenza con i controlli messi a disposizione dagli sviluppatori del programma. E’ importante segnalare che da la possibilità di poter registrare audio da più fonti differenti, con la disponibilità da parte dell’utente di avere delle schede audio professionali con più ingressi o, semplicemente, più schede audio su un solo hardware. Inoltre, rende possibile all’utente il Mixdown, cioè realizzare in unico file WAV contenente tutte le miscelazioni delle tracce.

Ulteriore importante caratteristica è rappresentata dalla possibilità di poter realizzare il playback durante la registrazione combinata all’utilizzo di plugin Directx Media (differenti da quelli che vengono sfruttati per i videogiochi) e VST. Notate bene: n-Track Studio rende possibile anche l’utilizzo di più plugin contemporaneamente ma questo, per forza di cose, va ad appesantire di molto l’elaborazione ed è particolarmente consigliata solo su PC di discreta potenza.

Altri programmi famosi del genere, come GoldWare e CoolEdit 2000 forniti di una sorgente audio solamente monotraccia, funzionano praticamente da completamento per il nostro N-Track Studio il quale è pure fornito di una configurazione che permetta l’utilizzo di software a lui esterni come i due citati.

Se volete invece provare a realizzare effetti audio senza l’ausilio di una registrazione, dovrete utilizzare il programma come DPS per effetti in tempo reale cliccando semplicemente sul tasto Live per un risultato più che soddisfacente.

Nel complesso dunque, N-Track studio è un ottima soluzione per chi volesse effettuare registrazioni ed elaborazioni audio particolarmente complesse. Non è esente da difetti: infatti non vengono supportati tutti i plugin audio disponibili (in tal proposito sul sito ufficiale è presente una lista di quelli compatibili, pena il crash del programma) e la funzione LIVE rende per forza di cose un sonoro leggermente ritardato trattandosi di una elaborazione effettuata non su di una registrazione. Per il resto lo consigliamo caldamente al pubblico interessato, dato che riesce ad unire potenza ed immediatezza allo stesso momento e soprattutto non è pesante per il sistema operativo, a patto di avere delle configurazioni hardware perlomeno discrete. Ciliegina sulla torta, converte anche in MP3 e WMA.

Molto interessante.