Il sistema operativo open source di Linux ha di recente avuto molte critiche positive e per diversi fattori molti vorrebbero installarlo sul proprio PC anche su Windows XP. Oggi vedremo come fare. Cominciamo a vedere i vantaggi che portano a questa sostituzione.

Come prima cosa gli effetti visivi di Ubuntu, sono sicuramente in quantità inferiore rispetto a Windows e di conseguenza permettono una maggiore rapidità di esecuzione.

Poi, quello che conviene analizzare è il fattore sicurezza dove Windows non è perfetto. Per le impostazioni di sicurezza le modifiche sono semplici e sensibili, ma soprattutto abbiamo la possibilità minore di prendere virus anche perché Linux non permette autonomamente l’installazione di virus da terze parti.

I settaggi di impostazioni come i layout e le proprietà di schede, sono semplici almeno quanto Windows, quindi anche gli utenti meno esperti possono semplicemente apportare modifiche a proprio gusto ed utilità.

La libertà di utilizzo del software data dal fatto che è un Open Source, permette di ottenere il software in maniera gratuita sia contattando il sito e facendosi inviare un CD per posta ordinaria, sia per il download. L’installazione di una rete con sistema Ubuntu, inoltre non prevede grossi settaggi manuali perché di riconoscimento automatico e a accesso su qualsiasi rete Internet.

La rapidità di performance di questo sistema operativo è poi entusiasmante, non aumenta il numero di cicli di idle anche perché il computer è sempre impegnato ad ottimizzare risorse e le usa tutte insieme per permetterci di non attendere molto tempo per le operazioni, anche semplici di apertura, chiusura di un software terzo.

L’upgrade è continuo, costante e gratuito ogni sei mesi circa ed è completamente automatico. Inoltre gli upgrade di Ubuntu non permettono malfunzionamenti qualora sono lasciati a metà, come nei casi di interruzione di corrente di Windows. In ultimo l’utilizzo nativo di Firefox permette agli utenti di abbandonare Internet Explorer , cosa che avviene anche per chi usa Windows, e utilizzare il browser Mozilla.

L’installazione è molto semplice, in primo luogo occorre collegarsi al sito Internet per effettuare il download del file di installazione di Ubunu. Il sito di riferimento è questo e si può cliccare sul download della versione desktop o sulla versione per server. Nel nostro caso lavoreremo con una versione desktop.

A processo di download terminato, occorre cliccare due volte sul file e si aprirà una finestra che chiederà i dati di destinazione dell’installazione, lo spazio occupato e l’uso nativo. Noi diamo le informazioni di nostro gradimento ed il PC si riavvierà. Al riavvio ci sarà la scelta se avviare Windows oppure Ubuntu, basterà scegliere con le frecce direzionali Ubuntu e il gioco è fatto.